gianmarco parodi

Gianmarco Parodi presenta “Oblio”

Dopo averlo intervistato per la sezione Fantasy off Air, finalmente abbiamo incontrato Gianmarco Parodi di persona, che emozionato e orgoglioso di fronte alle copie del suo “nuovo nato”, ci ha parlato di Oblio (Zona editore), il nuovo romanzo presentato in anteprima proprio al Salone del Libro. Gianmarco era appena arrivato a Torino, nonostante ciò ha avuto la pazienza di concederci l’intervista e di confermarci che no, non si taglierà mai i capelli.

Ascoltate dalla sua voce la genesi di questo libro:

[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2011/06/parodi.mp3|titles=parodi]


AUTORE: Gianmarco Parodi

TITOLO: Oblio

EDITORE: Zona

ISBN: 978-88-6438-219-7

PREZZO: 12,00 €

Oblio: un prigioniero rinchiuso in una cella che ha il potere di cancellare a poco a poco i suoi ricordi. Un gruppo di ragazzini alle prese con una prova che cambierà la loro vita. Un uomo privato da un incidente di parte integrante della sua memoria e della sua identità. Ci sono storie che sanno vivere una nell’altra, spesso in tempi diversi ma nei medesimi luoghi. E c’è una città, Ventimiglia, sentinella al confine tra passato, presente e futuro.

Gianmarco Parodi: nasce a San Remo nel 1986, e si narra scriva poesie e romanzi sin da bambino. Mosso da una personalità molto sensibile è portato a essere attento a ogni minimo particolare. attratto da tutto ciò che è Arte, studia canto moderno e pianoforte, ha fatto parte di alcuni cast di musical ed è voce giuda nel complesso Spes Band, gruppo benefico dell’Associazione Spes Auser di Ventimiglia. Lo contraddistinguono le sue molteplici personalità e i suoi innumerevoli nomi, tutti nascosti all’interno di ogni suo personaggio, mentre al mondo reale regala la semplice (o quasi) identità di “Gianmarco”. Ama tradurre la vita attraverso una visione fiabesca dalla quale trae ispirazione per i suoi racconti e i suoi pensieri. Romanticamente introverso è molto geloso delle sue creazioni ma al contempo ansioso di esprimersi. Ha lunghi capelli ricci che non ha intenzione di tagliare. Ha esordito nel 2010 con il fantasy Tria Ora (Demian edizioni), romanzo ambientato a Triora.

È ora di Tria Ora. Intervista a Gianmarco Parodi. (Seconda Parte)

… Continua dalla Prima Parte

 

FOA: Il titolo del romanzo riecheggia palesemente Triora, piccolo borgo in provincia di Imperia, famoso per i processi alle streghe nel XVI secolo, e ovviamente a Triora è ambientato, anzi Triora ne è la protagonista. Perché questa scelta?

GP: Perché Triora è un luogo che è stato attraversato dalla storia ma non dal progresso invadente. Lassù ci si sente ancora legati alla natura circostante, lo si sente nella semplicità della vita delle persone che vi abitano. E’ una perla racchiusa in uno scrigno magico, e non dico in modo figurato…

FOA: Secondo te sono ancora attuali le streghe. Affascinano e/o spaventano ancora?

GP: Le streghe saranno sempre attuali finché si avrà paura del “diverso”. Ogni epoca ha le sue streghe. Ma confronto di allora mi duole considerare che adesso sembrano essercene molte di più.

FOA: Come ti comporteresti se incontrassi una strega, a meno che non sia mai successo e, in questo caso, come ti sei comportato? Continua a leggere

È ora di Tria Ora. Intervista a Gianmarco Parodi. (Prima parte)

E dopo un lungo periodo di vacanza (beh siamo un po’ stanchini anche noi mica c’è solo Forrest Gump!!) ecco che tornano anche le interviste di Fantasy Off Air.

L’onore di aprire le danze in questo nuovo anno spetta a Gianmarco Parodi, giovane autore ligure, che con il suo Tria Ora, ci riporta fra le suggestive ambientazioni di Triora,  famosa per i processi alle streghe del XVI secolo.

Gianmarco Parodi nasce a San Remo nel 1986, e si narra scriva poesie e romanzi sin da bambino. Mosso da una personalità molto sensibile è portato a essere attento a ogni minimo particolare. attratto da tutto ciò che è Arte, studia canto moderno e pianoforte, ha fatto parte di alcuni cast di musical ed è voce giuda nel complesso  Spes Band, gruppo benefico dell’Associazione Spes Auser di Ventimiglia. Lo contraddistinguono le sue molteplici personalità e i suoi innumerevoli nomi, tutti nascosti all’interno di ogni suo personaggio, mentre al mondo reale regala la semplice (o quasi) identità di “Gianmarco”. Ama tradurre la vita attraverso una visione fiabesca dalla quale trae ispirazione per i suoi racconti e i suoi pensieri. Romanticamente introverso è molto geloso delle sue creazioni ma al contempo ansioso di esprimersi. Ha lunghi capelli ricci che non ha intenzione di tagliare.

Tria Ora: Due ragazzi e una notte insonne. Due caratteri e due storie che si intrecciano in una sola amicizia. La ricerca ostinata di un segreto celato da un antico borgo di montagna detto “paese delle streghe”, Triora. Una storia che si cala fin sottoterra, nel cuore pulsante della roccia, dove essa, viva testimone del passato, riposa e dove strane e potenti presenze sono sintomo di un’arcana superstizione. Tria Ora, l’antico nome, dal latino “tre bocche”. Questo il punto di partenza di un viaggio che scava non solo nella nuda terra, ma anche nei luoghi più segreti della mente e del cuore di due persone. È proprio in questi luoghi che talvolta vivono entità e sentimenti che sanno oltrepassare perfino lo spazio e il tempo.

E ora godetevi l’intervista!!!

FOA: Benvenuto a Fantasy Off Air a Gianmarco Parodi, giovane autore di Tria Ora. Per prima cosa, parlaci di te: se dovessi presentarti in poche frasi, come ti descriveresti?

GP: Ciao a tutto lo staff e grazie mille innanzitutto per questa occasione. Allora devo descrivermi… sono una persona che ama essere sempre in contatto con nuove realtà. Mi piace esplorare ogni campo possibile che sia mirato all’espressione personale. Sinceramente descrivermi non ne sarei in grado! Vedrei molte cose negative, quello è certo, sotto il manto fine di ciò che è la superficie che lascio visibile.

FOA: Cosa fai nella vita? Continua a leggere

Ascolta R.I.D.

gennaio: 2019
L M M G V S D
« Nov    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031