Salone del Libro di Torino

di Ella Marciello. Il day after delle polemiche intorno al Salone del Libro è l’alba dell’apertura al pubblico del Salone stesso. Dopo l’esclusione della casa editrice Altaforte il rumore più forte sembra essere quello della rivincita, della vittoria, delle proclamate defezioni che in realtà- alla fine- erano defezioni solo a metà. Perché se è pur vero che i Wu Ming e ZeroCalcare  (solo per citarne due) avevano appassionatamente  deciso di boicottare il Salone, è altrettanto vero che le loro pubblicazioni facevano bellissima mostra di sé esattamente dove avrebbero dovuto essere.  

WuMing per Einaudi