claudia

Cristina Brambilla

Dopo aver incontrato Cristina Brambilla durante la conferenza Tradurre vampiri e mutaforma. Dal Fantasy ai romanzi rosa. abbiamo voluto scoprire qualcosa di più su di lei e non abbiamo perso l’occasione di intervistarla!

Cristina ama l’arancione, sa come si annaffiano correttamente le piante, come si arrotola un’amaca per evitare che i gattini la disfino e come si legge il futuro con le carte da scala 40 (sbaglia sempre, ma gli amici la perdonano…). Pensa di essere un’autrice di letteratura per ragazzi e ragazze, e invece i suoi libri piacciono un sacco a tutti gli adulti che hanno avuto la ventura di leggerli.

 

Se volete conoscerla meglio ascoltate la sua intervista: [audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2011/05/Brambilla.mp3|titles=Brambilla]

AUTORE: Cristina Brambilla

TITOLO: I sette demoni di Venezia

EDITORE: Mondadori

ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2009

ISBN 9978-88-04-59030-9

La chiave dell’alchimista – I sette demoni di Venezia: Una gargolla dal pessimo carattere, le orecchie smisurate e il cuore infranto può mettere migliaia di chilometri fra sé e la ragione dei propri dispiaceri, ma non riuscirà a restare lontana a lungo dalla città più affascinante del mondo, Venezia. Specialmente se ha il sospetto che la Clavicola di Salomone, il più potente talismano della storia della magia, stia per essere sottratta al suo custode, l’amata Lucilla, e che la ragazza si trovi in grave pericolo. Perché suo padre, lo spregiudicato alchimista Giulio Moneta, ha evocato un esercito di morti viventi per impossessarsi dell’amuleto e non avrà pace finché la figlia non glielo consegnerà! Ma se sfuggire agli zombi può essere un gioco da ragazzi per una fanciulla in groppa a una gargolla alata, sarà meno facile resistere al bacio di un amore del passato, anche se è tornato dall’Oltretomba e ha decisamente una pessima cera.

 

Cristina Brambilla è nata a Sesto San Giovanni (Milano) il 3 novembre 1964. Ha lavorato come copywriter per dieci anni e ha scritto numerosi romanzi per ragazzi e adolescenti.

Il primo è del 1999, dal titolo Odore di brodo pubblicato nella collana Gli Istrici per Salani, come anche Spettri in palio (2002) e I custodi degli Scacchi Neri (2005). Mentre per Mondadori ha pubblicato il Il drago in discarica (2005) nella collana Junior + 10.

Nel  2007 per la Mondadori, pubblica La chiave dell’alchimista, e nel 2008 Al primo sangue romanzi rivolti a un pubblico più adulto con elementi fantastici e horror. Nel 2009 torna sugli scaffali delle librerie con il secondo romanzo della serie “La chiave dell’Alchimista” dal titolo I sette demoni di Venezia.

Federica Bosco: “Innamorata di un angelo”

Al Salone del libro di Torino siamo riusciti a inserirci tra i mille impegni, interviste, presentazioni, sessioni di firme autografi di Federica Bosco.

E’ stato un piacere conoscerla e scoprire il suo ultimo romanzo, Innamorata di un angelo.
Se volete saperne di più anche voi ascoltate l’intervista

[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2011/05/Bosco.mp3|titles=Bosco]

 

 


Innamorata di un angelo. «Una mattina ti svegli e sei un’adolescente. Così, senza un avvertimento, dall’oggi al domani, ti svegli nel corpo di una sconosciuta che si vede in sovrappeso, odia tutti, si veste solo di nero e ha pensieri suicidi l’84% del tempo. E io non facevo eccezione». Questa è Mia, sedici anni, ribelle, ironica, determinata, sempre pronta ad affrontare con tenacia le incertezze della sua età: scuola, compagni, genitori separati, e un rapporto burrascoso con la madre single che la adora, ma è una vera frana in fatto di uomini. Mia insegue da sempre un grande e irrinunciabile sogno: entrare alla Royal Ballet School di Londra, la scuola di danza più prestigiosa al mondo, dove le selezioni sono durissime e il costo della retta è troppo alto per una madre sola. A complicare la sua vita c’è l’amore intenso e segreto per Patrick, il fratello della sua migliore amica, un ragazzo così incantevole e unico da sembrare un angelo, che però la considera una sorella minore. La passione per la danza e quella per Patrick sono talmente forti e indissolubili che Mia non sarebbe mai in grado di rinunciare a una delle due. Fino a quando il destino, inevitabile e sfrontato, la metterà davanti a una delle più dolorose e difficili scelte della sua vita.
Federica Bosco racconta, con travolgente e sottile ironia, una straordinaria, delicata e commovente favola moderna, intrecciando, con lo stile che la distingue, il reale al sorprendente e all’inaspettato.

Federica Bosco è scrittrice e sceneggiatrice. Appassionata di yoga e convinta sostenitrice dell’alimentazione vegan a cui sottopone parenti e amici, ultimamente sta anche imparando a fare il pane («Con i tempi che corrono è bene avere un  mestiere in mano!»). Potete leggere di lei nel suo blog all’indirizzo www.federicabosco.com.
Con la Newton Compton ha pubblicato Mi piaci da morire, L’amore non fa per me e L’amore mi perseguita, tre romanzi con Monica come protagonista, e Cercasi amore disperatamente: tutti hanno avuto un grande successo di pubblico e di critica, in Italia e all’estero. È anche autrice di uno spassosissimo manuale di sopravvivenza per giovani donne: 101 modi per riconoscere il tuo principe azzurro (senza dover baciare tutti i rospi).

Stefania Niccolini:”Non lasciarmi Edward”

 

Con leggerezza e ironia Stefania Niccolini presenta, per la prima volta ai nostri microfoni,  “Non lasciarmi Edward”.

In bocca al… vampiro Stefania!

 

 

 

 

 

Ascolta qui l’intervista[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2011/05/nicolini.mp3|titles=nicolini]

 

AUTORE: Stefania Niccolini

TITOLO: Non lasciarmi Edward

EDITORE: La Corte

COLLANA: Skyline

ISBN: 978-88-96325-05-6

PUBBLICAZIONE: 2010

 

Non lasciarmi Edward: Edward Cullen è il vampiro protagonista della famosissima saga di Twilight. Affascinante, tenebroso, romantico, rappresenta il ragazzo ideale di milioni di fans in tutto il mondo. Una di queste è Irene Gigli, una liceale sedicenne che, leggendo il romanzo, si innamora perdutamente di Edward, incurante del fatto che sia solo un personaggio immaginario.
Proprio lei, che aveva cercato in tutti i modi di evitare il libro, cade quindi vittima di una vera e propria ossessione sentimentale, che renderà impari il confronto con tutti i ragazzi “umani”.
Le cose si aggraveranno ancora di più quando, in seguito ad uno sfortunato incidente, la ragazza si risveglierà con una strana amnesia, convinta di essere Bella Swan, la protagonista femminile della saga di Twilight, appena abbandonata dal suo amato.
Tutto ciò darà il via ad una serie di bizzarri equivoci che movimenteranno a dir poco la vita di Irene, dei suoi migliori amici e di tutta la sua famiglia, che si ritroveranno a gestire una situazione che, per quanto paradossale, nasconde pericoli e insidie reali: primo fra tutti, quello di non accorgersi che l’Amore, quello vero, è solo dietro l’angolo.

 

Stefania Niccolini: originaria di Firenze, vive attualmente a Fucecchio (FI) con il marito e i due figli.
Laureata in Economia e Commercio, ha avuto svariate esperienze lavorative, prima di scoprire che scrivere e inventare giochi era molto più divertente.
Al suo attivo ha la pubblicazione di un gioco di società e, nel cassetto, ha già altri progetti pronti per essere realizzati.
Anche lei racconta di essere stata affetta da “Twilite acuta”.

“La vendetta di Augusto” si compie per mano di Roberto Genovesi

Per il secondo anno consecutivo abbiamo l’occasione di incontrare Roberto Genovesi che presenta al salone del libro di Torino “La vendetta di Augusto”, prosecuizione delle vicende narrate ne “La legione occulta dell’impero romano”.
E speriamo di portare un po’ di fortuna anche questa volta!

 

Ascolta l’intervista.

[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2011/05/genovesi.mp3|titles=genovesi]

 

 

AUTORE: Roberto Genovesi

EDITORE: Newton Compton

COLLANA: Nuova narrativa Newton

PUBBLICAZIONE: aprile 2011

ISBN: 8854129860 ISBN 13: 9788854129863

La vendetta di Augusto Dall’autore di “La legione occulta dell’impero romano” il secondo capitolo di un’affascinante saga dove si intrecciano storia e fantasy. Nel 14 d.C. muore Ottaviano Augusto. Poco tempo prima il suo esercito di sacerdoti – la leggendaria Legio Occulta – era stato sterminato da una congiura di palazzo ordita dai pretoriani. Tutto sembra perduto. Ma l’imperatore, in punto di morte, ordina a Victor Iulius Felix, il suo ragazzo fortunato, di trafugare dal Tempio di Apollo i libri sibillini che raccolgono tutte le più importanti profezie sul futuro di Roma. Tra le righe degli oracoli si nasconde un grande segreto che potrebbe avere conseguenze devastanti per l’impero. Accompagnato da un allievo balbuziente e dai fantasmi del passato, il comandante della Legio Occulta intraprenderà un lungo viaggio che lo porterà dalla Moesia all’Africa Superior, dalle regioni ribelli della Germania fino alle montagne della Dacia, guidato dall’invisibile itinerario tracciato dagli antichi versi delle sibille. Sul suo cammino troverà spie e assassini, prostitute e traditori ma, soprattutto, una nuova compagnia di eroi che lo seguiranno fino alla scoperta dell’incredibile verità, custodita da un uomo che non può più parlare. Sullo sfondo le gesta delle legioni di Germanico (decise a vendicare la disfatta di Teutoburgo e a riprendersi le aquile catturate da Arminio), ignare che il loro destino e quello del loro comandante sono legati a una legio sine nota che solo le parole incomprensibili di una profezia si ostinano a tenere in vita. Anche nel secondo capitolo della saga, la storia di Roma e quella dei suoi principali protagonisti si ammantano di atmosfere fantastiche in un susseguirsi di incalzanti colpi di scena.

 

Roberto Genovesi è giornalista professionista, scrittore e sceneggiatore. È direttore artistico di Cartoons on the Bay, il Festival internazionale dell’animazione televisiva e multimediale della Rai. Già vicedirettore di RaiSat Ragazzi, RaiSat Smash e RaiSat Yoyo, è stato coordinatore editoriale di Rai Gulp. Con Sergio Toppi ha realizzato le biografie a fumetti di Federico di Svevia, Carlo Magno, Gengis Khan e Archimede di Siracusa. È autore del romanzo Inferi On Net. Docente universitario di teorie e tecniche dei linguaggi multimediali interattivi, è considerato uno dei maggiori esperti italiani di videogiochi. Il suo sito internet è www.robertogenovesi.it. Con la Newton Compton ha pubblicato La legione occulta dell’Impero romano e La vendetta di Augusto. Il romanzo ha una pagina Facebook dedicata ai retroscena, agli approfondimenti e ai capitoli aggiuntivi della saga.

Con Chiara Palazzolo “Nel Bosco di Aus”

 

Abbiamo avuto il piacere di incontrare Chiara Palazzolo e, a dire il vero, non eravamo nel bosco di Aus ma allo stand della Piemme al Salone del Libro.

Se volete conoscere Chiara Palazzolo e scoprire quanto è profondo il bosco di Aus ascoltate l’intervista.

[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2011/05/Palazzolo.mp3|titles=Palazzolo]

 

AUTORE Chiara Palazzolo

TITOLO Nel bosco di Aus

EDITORE Piemme

COLLANA Narrativa

PUBBLICAZIONE aprile 2011
ISBN 978-88-566-1974-4

 

Nel bosco di Aus: Carla ha tutto per essere felice. Un marito con cui va d’accordo, tre figli che adora e una nuova casa, al limitare di un bosco. Il sogno di una vita. Certo, i ragazzi avrebbero preferito restarsene in città, più vicino agli amici, ma per lei la scelta di quella casa è stata quasi una necessità imprescindibile, un gradino in più nella scala sociale, il simbolo di un benessere raggiunto.
Ma qualcosa viene a turbare la sua serenità, la morte in un misterioso incidente d’auto di Rita, l’amica di sempre, una donna vivace, una trascinatrice a cui Carla spesso si affidava nelle decisioni più difficili.

E poi c’è Albertino, il suo figlio più piccolo, che la mette in allarme annunciandole di vedere spesso intorno alla casa una vecchia signora, una strega, come lui la chiama. È l’unico a scorgerla e Carla non gli dà peso, limitandosi a liquidare la cosa come un modo per attirare l’attenzione. Anche perché, nel frattempo è diventata amica di una donna che conta, Amanda Satriani, la padrona di tutta la collina, che la invita a far parte del suo circolo di burraco.

E così Carla, che era sempre stata moglie e madre impeccabile e devota, comincia a trascurare la famiglia, presa dal nuovo gioco e soprattutto dalla frequentazione di Amanda. Si fa irrequieta, intollerante, ed è sempre più attratta dal bosco carico di presagi che le tocca attraversare per arrivare a casa dell’amica.

Una vicenda inquietante, dove niente è quello che sembra e che, in un crescendo di suspense, ci lascia con il fiato sospeso fino al suo sorprendente snodo finale.

 

Chiara Palazzolo Nata in Sicilia ma romana d’adozione, ha esordito nel 2000 con il romanzo La casa della festa (Marsilio), pubblicando quindi per Piemme I bambini sono tornati (2003). Con la Trilogia di Mirta-Luna, affascinante eroina dark di Non mi uccidere (2005), Strappami il cuore (2006) e Ti porterò nel sangue (2007), ha ottenuto un grandissimo successo di pubblico e critica. Da Non mi uccidere è in preparazione l’omonimo film.

Olintus Stern e “Le Lune di Shangra”

 

Come di consueto al Salone del libro non ci occupiamo “solo” di Fantasy ma spaziamo  nell’ambito del Fantastico in generale, quindi ne approfittiamo per farvi conoscere il Professor Olintus Stern, Docente della Cattedra di Archeologia dei Simboli e delle Lingue Arcaiche dell’Università Interplanetaria Indipendente diKhalam.

In realtà a presentarci Olintus è un terrestre, un certo Paolo Fattori…

 

Se volete saperne di più ascoltate l’intervista!

[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2011/05/01-03-olintus-stern.mp3|titles=olintus stern]

 

 

 

AUTORE: Olintus Stern

TITOLO: Le Lune di Shangra

EDITORE: Keltia Editrice

COLLANA: I Calicanti d’Oro

PREZZO: 13,00 €

 

 

 

Le Lune di Shangra: Una fuga nello spazio siderale e nel remoto tempo. La saga di una galassia inquieta e misteriosa, dove l’intrigo del potere e il labirinto delle casualità si intrecciano, trascinando attori e registi in un’avventura noir e una commedia naif al tempo stesso, un thriller surreale in cui si giocano i destini e le illusioni degli uomini e dei mondi.
Il senso storico e filosofico della vita, celato negli arcani simboli di un glorioso passato ormai sepolto, diventa la chiave di volta capace di scatenare conflitti planetari e astratte fantasie.
Lo scontro tra civiltà si rivela essere il motore del cambiamento, e la rivoluzione di un uomo in cerca di se stesso diventa il centro involontario degli eventi e delle vendette da troppo tempo provocate.
Nulla può fermare il destino del tempo che scorre, perchè non esiste futuro senza la memoria…

Paolo Fattori: nasce a Milano nel 1963, fin da bambino sogna di fare l’astronauta ed esplorare il confine cosmico e profondo. Non riuscendo per ovvi motivi nell’intento decide di viaggiare e scrivere via terra: Russia, Cina, India, Sri Lanka, Pakistan, Iran, Bolivia, Argentina, Costa Rica…
La malattia del viaggio viene descritta in alcune pubblicazioni precedenti:
“A oriente di Samarcanda” – Campanotto Editore, Udine
“La Federazione del Tropico” – EDT, Torino
“Viajando con Evo” – Laertes Ediciones, Barcelona
Oggi l’autore vive e lavora in  Centro America per la cooperazione internazionale finanziata dall’Unione Europea

 

Elena Peduzzi presenta “Senso zero” con i FuoriLegge

In occasione del Salone del Libro di Torino Fantasy On Air ritrova Elena Peduzzi che presenta il romanzo “Senso zero” pubblicato da Einaudi Ragazzi per la collana Carta Bianca.

Autore: Peduzzi Elena
Titolo: Senso zero
Editore: Einaudi Ragazzi
Collana: Carta bianca
Data di Pubblicazione: 2011
ISBN: 8879268953
Pagine: 247

“Marco, il protagonista, non ne vuole più sapere di medici e ospedali: hanno misurato, testato, esaminato centimetro per centimetro quel suo corpo incapace di sentire, quei nervi che non fanno il loro dovere. Finché Marco ha smesso di sperare e si è ritirato dietro la sua pelle inerte. Zero illusioni, zero progetti, zero contatti con l’esterno. Ma forse quella non è l’unica possibilità che gli resta. Forse le sensazioni non filtrano solo dalla pelle. Forse possono attraversare la mente e trovare la loro strada fino al cuore. Forse, il muro che lo stringe può ancora essere abbattuto.”

 

Abbiamo anche il piacere di conoscere tre giovani FuoriLegge, Sara,Marica e Dalida che fanno parte dello staff del BookBlog, le ragazze hanno già letto il libro e intervistano per noi Elena. Lo so, lo so si potrebbe dire che siamo degli scansafatiche ma come sentirete le Sara, Marica e Dalida sono davvero brave!

Ascolta l’intervista [audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2011/05/01-00-Melodia.mp3|titles=Elena Peduzzi]

 

Invece se volete sapere chi sono i FuoriLegge potete dare un’occhiata al sito e al forum http://www.fuorilegge.org/ dove ragazze e ragazzi che leggono possono incontrarsi, scambiarsi opinioni e consigli sui libri.

Trofeo RILL:

Il Trofeo RiLL è un concorso letterario per racconti brevi di genere fantastico (fantasy, fantascienza, horror e tutto quel che è al di là del “reale” e del “verosimile”) rivolto a tutti gli appassionati, esordienti e autori affermati.

A selezionare la rosa dei finalisti è il Comitato di Lettura, un gruppo di lettori molto ampio, il cui contributo ed impegno assicura che, “nonostante” la mole di materiale arrivato (200 racconti circa ad edizione, da alcuni anni), la selezione sia la più accurata e attenta possibile.

I racconti finalisti vengono quindi valutati dalla Giuria Nazionale, composta da scrittori, giornalisti, editor, autori di giochi e personalità del mondo ludico italiano. I racconti vincitori vengono pubblicati (senza alcuna spesa per gli Autori) nelle antologie della serie Mondi Incantati, dalla Nexus Editrice, che ne cura anche la distribuzione.

La cerimonia di proclamazione dei vincitori avrà luogo nell’autunno 2011, all’interno della manifestazione Lucca Comics & Games, l’autore del racconto vincitore riceverà in premio la somma di 250 euro dal Comitato Promotore e una penna stilografica marca Columbus 1918, offerta dalla ditta Santara (Milano). Il racconto vincitore verrà inoltre pubblicato sulla rivista Prospektiva. Il racconto secondo classificato sarà invece ospitato sulla e-zine Anonima Gidierre.

Le iscrizioni sono aperte sino al 15 marzo 2011. Ogni concorrente può partecipare con più opere, purché inedite, originali ed in lingua italiana, la scelta del genere letterario è a totale discrezione dell’autore, che potrà spaziare dal Fantasy all’Horror, dalla Science Fiction al Cyberpunk e così via, purché vi sia la presenza nel racconto di significativi elementi che vanno al di là del reale.

I racconti presentati non dovranno superare i 21600 caratteri, spaziature tra parole incluse, e dovranno essere spediti in quadruplice copia e in busta anonima a:  Trofeo RiLL, presso Alberto Panicucci, via Roberto Alessandri 10, 00151 Roma. I partecipanti sono invitati a compilare l’apposito modulo on line (Registrazione Concorso) e a inviare i propri racconti anche in formato elettronico, all’account partecipante @ rill.it. La quota di iscrizione al XVII Trofeo RiLL è di 10 euro per ciascun racconto inviato.

Il bando completo in pdf è disponibile QUI.

Premio Letterario Nazionale Cittadella 2011

L’Associazione Culturale PIAZZA DEI BARDI indice un concorso per il miglior romanzo fantasy pubblicato in Italia nel periodo che va dal I°gennaio 2010 al 27 febbraio 2011.
Sono ammessi al concorso i lavori in lingua italiana, di autori italiani, a tema fantasy editi per la prima volta dal 1° gennaio 2010 al 27 febbraio 2011.

Al premio possono partecipare, con un solo titolo per ogni autore, tutti gli autori italiani viventi alla data della promulgazione di questo bando, senza limiti di età, eccettuati coloro che fanno parte della Giuria o i cui Editori fanno parte della Giuria.

La giuria sarà composta da:

– Fabiana Redivo con l’incarico di presidente di giuria (Scrittrice)

– Giuseppina Càfari Panico (poetessa e scrittrice),

– Francesca Angelinelli (scrittrice, direttore editoriale FP),

– Annarita, Paolo Gulisano (scrittore e saggista).

I testi in concorso devono pervenire entro il 31 marzo 2011, all’indirizzo: Associazione Piazza dei Bardi – c/o Adriana Comaschi, via Parea 3- 27049 Stradella (Pavia). Farà fede la data del timbro postale. La quota di iscrizione è fissata in euro 15,00 per ogni romanzo inviato.

Ecco il regolamento completo: Bando di concorso.

Buon FantaNatale

Approfittiamo della gentilezza di Paolo Barbieri (grazie Paolo!) per farvi gli auguri…

Vi diamo appuntamento dopo un meritato riposo per lunedì 17 gennaio alle ore 21.00 con “Stirpe Angelica”

Ascolta R.I.D.

Marzo 2023
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031