paolo Agaraff

Alessandro Morbidelli, “Ogni cosa al posto giusto”

E chi lo dice che dobbiamo andare in ordine di intervista? Dato che il post precedente era dedicato a Paolo Agaraff, legge del collegamento vuole che questo sia dedicato ad Alessandro Morbidelli, figlio adottivo di Paolo Agaraff, curatore dell’antologia Onda d’Abisso, nonchè autore di uno dei racconti in essa contenuti.

Titolo: Onda d’Abisso

Autori: A.A.V.V.

Curatore: Alessandro Morbidelli

Editore: L’orecchio di Van Gogh

Onda d’Abisso: Voci storiche e nuove stelle del fantastico italiano cantano le loro visioni marinaresche. Trenta racconti in cui avventura, mistero, paura e ignoto si mescolano in un liquido spumoso e vorticoso, capace di scivolare dalle spiagge al pelo dell’acqua e giù in fondo agli abissi di un mondo marino da sempre genitore di incredibili visioni letterarie. Omaggi al romanzo di avventura di Stevenson e Salgari, a quello orrorifico e mitologico di Lovecraft, ma anche al noir e alla fantascienza, caratterizzano un’antologia che vede, tra gli ospiti, Valerio Evangelisti, la Carboneria Letteraria e tanti altri. Un must per tutti gli amanti della letteratura di genere.

Racconti di: Pelagio D’AfroDanilo AronaAlberto ColaAndrea AngiolinoFrancesca Garello,Alessandro MorbidelliElena VesnaverGiuseppe Di Bernardo,Ramona CorradoGiuseppe D’EmilioManuela MaggiMilena DebenedettiAngelo Marenzana,Francesco TroccoliGabriele LattanzioMarinella Lombardi,Cristiana AstoriIgor De Amicis,Marica PetrolatiAlessandro CartoniLuigina SgarroChiara BertazzoniMauro Marcialis,Simonetta SantamariaPaolo AgaraffBartolomeo Badagliacca,Matteo SevergniniSofia Bolognini,Lorenzo TrentiBruno Zaffoni,Mauro SmocovichSacha Rosel,Massimo Mongai.

Titolo: Ogni cosa al posto giusto

Autore: Alessandro Morbidelli

Editore: Robin

Ogni cosa al posto giusto: Un sacerdote in fin di vita, un orrendo ricordo che si perde nel passato. Un giustiziere che si sostituisce all’azione divina e terrena, ai fianco di un inquietante ed evanescente consigliere, mentre rincorre anche lui la propria purificazione, immergendosi nella sofferenza della nonna malata e nel doloroso tormento di un senso di colpa. Un noir brillante e ironico, un truce vendicatore che si muove in una prospettiva allucinata e offuscata da semi di pioppo che saturano l’aria primaverile.

Alessandro Morbidelli: classe 1978, progetta architetture e scribacchia per dispetto. Interni, abitazioni, antologie e concorsi letterari: tutti progetti presi di petto e trattati allo stesso modo, con passione. Suoi racconti sono apparsi su antologie edite da Giulio Perrone Editore, Alacràn (M-la rivista del Mistero), Demian (Bloody Hell. Storie di demoni e angeli caduti con Carlo Lucarelli), Eclissi (Uomini a Pezzi), Delos (365 Racconti Erotici per un Anno). Ideatore del concorso grafico-letterario CisInTandem e curatore dell’antologia Onda d’Abisso (Orecchio di Van Gogh, 2010). È membro della Carboneria Letteraria.

Molta gente abita cose e case progettate da lui. Bruno Pedrini, anomalo e goffo giustiziere, abita invece in Ogni cosa al posto giusto, primo romanzo della serie a lui dedicata, edito da Robin Edizioni e uscito a luglio 2010.

Per riascoltare l’intervista basta andare QUI cliccando su:

Fantasy On Air n°13 “3° Giorno Live From Lucca” 31/10/2010

Paolo Agaraff uno e trino

Continuano, con qualche giorno di ritardo, i post con informazioni sugli autori che abbiamo incontrato a Lucca. Questo è dedicato a Paolo Agaraff, pseudonimo collettivo di tre autori di Ancona: Gabriele Falcioni, Roberto Fogliardi e Alessandro Papini. Insieme hanno scritto romanzi, racconti e articoli per riviste nel campo del fantastico e dell’horror. Davanti ai nostri microfoni questa strana entità si è presentata nei panni di Gabriele Falcioni, ma lo spirito degli altri due è stato sempre presente. Nella ridente cittadina toscana Gabriele ha preso parte, insieme ad Alessandro Morbidelli, a una conferenza che si è tenuta domenica 31 ottobre in sala Ingellis, nella quale i due hanno spiegato come si passa dal libro al gioco e viceversa.

ovviamente è possibile riascoltare l’intervista QUI cliccando su

Fantasy On Air n°11 “1° Giorno Live From Lucca” 29/10/10

Una delle tre incarnazioni di Paolo Agaraff: Gabriele Falcioni

Paolo Agaraff: nasce tra il 1966 ed il 1969, a seguito di un lungo e travagliato esperimento di ingegneria genetica, svoltosi presso il laboratorio di Genomologia dell’Ospedale Pediatrico di Ancona. Il feto viene ospitato in successione da tre madri diverse, tre povere donne definite dalla medicina ufficiale “portatrici sane dell’insano”.

Paolo vive la sua adolescenza tormentata tra la città vecchia di Ancona e le stradine di Lagos, delle quali piace rievocare i rivoletti di fluidi organici che ne scorrevano ai lati. Qualcuno ipotizza che abbia frequentato il liceo del “rione della fettina” del capoluogo marchigiano, ma voci incontrollate lo danno per cangaceiro nel Minas Gerais. Tutti invece sono concordi nel sostenere che abbia frequentato Ingegneria Elettronica. Poiché una parte di lui rifiuta di laurearsi, potremmo definirlo “il coitus interruptus degli studi universitari”.

Il punto è che Paolo Agaraff è uno e trino. Quando provano a spiegargli che definirsi così suona male, lui se ne sbatte altamente. Quando invece gli dicono che altri prima di lui hanno fatto una finaccia, decide di dichiararsi felicemente schizofrenico e di dimostrarlo, andando a vivere in tre posti diversi contemporaneamente, dedicandosi a tre diversi lavori… tanto non dorme quasi mai. Rifiuta con energia la parola “ubiquità”, preferendole deontologicamente il termine “multitasking”. Ogni tanto recupera la sua integrità fisica e psichica in qualche birreria di Ancona o vagabondando nelle desolate lande di Internet.

Il quinto cilindro: è un pastiche fantastorico-lovecraftiano che deforma ed evidenzia gli aspetti più assurdi della realtà quotidiana, nella tradizione della fantascienza sociologica. Archeologia,  civiltà perdute, visitatori da un altro pianeta, capaci di influenzare la storia e gli eventi terrestri nel passato e nel presente. Paolo Agaraff affronta l’argomento con il suo solito stile dissacrante. Tre vecchi e terribili pensionati, già protagonisti de Le Rane di Ko Samui (Pequod, 2003) e I ciccioni esplosivi (Montag, 2009), si trovano coinvolti in trame di respiro interplanetario, scaraventati in una realtà cristallizzata al tempo della nascita dell’impero romano. I tre pensionati rischieranno la vita, l’amicizia e la sanità mentale, barcamenandosi tra alieni chitinosi, montagne impervie, cupe leggende, riti oscuri, rivoluzioni giacobine e sanguinose controrivoluzioni, scrutati dall’instancabile appendice visiva della remota Sentinella.

Autore: Paolo Agaraff

Titolo: Il quinto cilindro

Editore: Montag

Lucca Comics & Games puntata del 31/10/2010

Terzo giorno a Lucca, primo giorno di pioggia. Nonostante le condizioni atmosferiche avverse, il mal di gola e la stanchezza, i quattro intrepidi eroi di Fantasy on Air si schierano di nuovo di fronte ai microfoni al grido di The Show Must Go On… cof cof…

Le cosplayer Clo e Laura (gnocche eh?), l’esplosivo Fab (anche detto Lost-Egista) e il Super-Capotecnico-Supremo Obi-Wan KeMuscy in questa giornata fanno il terzo grado a:

Pierdomenico Baccalario

Mark Menozzi

Marco Davide

Alessandro Morbidelli (sotto la supervisione di papà Paolo Agaraff)

Adriano Barone

Licia Troisi e

Matthias Graziani.

Per riascoltare la puntata basta andare QUI e cliccare su

Fantasy on Air n° 13 “3° Giorno Live From Lucca” 31/10/2010

Lucca Comics & Games puntata del 29/10/2010

Una volta sbarcati al Lucca Comics & Games, una parte della redazione di Fantasy on Air ha iniziato a mettere sotto torchio autori ed editori. Sotto le grinfie di Clo, Laura e Muscy (Fab doveva ancora arrivare) sono finiti per questa prima puntata:

Edoardo di Asengard edizioni

Massimo Bianchini di Asterion Press

Matteo Cortini e Leonardo Moretti (autori di Sopravvissuti)

Cecilia Randall

Francesca Angelinelli

Paolo Agaraff (uno e trino, ma in questo caso si è manifestato come Gabriele Falcioni)

Se volete riascoltare la puntata potete trovarla QUI cliccando su

Fantasy On Air n°11 “1° Giorno Live From Lucca” 29/10/10

Pronti, partenza, via!!! Primo giorno a Lucca

Eccoci ci siamo!! Fantasy on Air sbarca a Lucca e inizia a festeggiare il suo primo anno di vita. Per dare a Cesare ciò che è di Cesare, è giusto informarvi che la vostra amata trasmissione, nasce proprio qui e proprio un’anno fa. Qui è stata concepita da papà Muscy e mamma Clo, che al ritorno da Lucca Comics&Games 2009 decidono di telefonare a Laura per un ménage à trois, la quale ovviamente accetta entusiasta… il resto è storia!!!

In questi dodici mesi molte cose sono successe, molti amici sono arrivati e alcuni sono rimasti, uno fra tutti Fab che dopo una puntata come ospite è stato letteralmente fagocitato dallo staff !!!

Ora anche noi abbiamo fatto UNO!!! Quale miglior modo per iniziare i lunghissimi festeggiamenti (preparatevi perchè dureranno almeno un mese!!) se non trasmettere direttamente da Lucca? E visto che siamo dei megalomani, trasmetteremo ogni giorno, dal venerdì al lunedì.

Ascoltateci dalle 15.00 alle 16.30 (riusciremo a non sforare?) sempre su Improntadigitale.org, vi porteremo tanti, tantissimi ospiti!!!

Giusto per darvi un’idea: Cecilia Randall, Paolo Agaraff, Matteo Cortini, Leonardo Moretti, Francesca Angelinelli, Asengard edizioni e Asterion Press… ed è solo l’inizio!!

Ascolta R.I.D.

Novembre: 2019
L M M G V S D
« Nov    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930