asengard

Riccardo Coltri racconta “Goetia”

Riccardo Coltri Primo giorno di Salone del Libro e, ancora freschi come delle rose, abbiamo avuto la fortuna di incontrare di persona Riccardo Coltri, già autore di Zeferina, a Torino per presentare Goetia il suo nuovo libro, pubblicato da Asengard edizioni.

Fra un bicchiere di Martini e l’altro lo abbiamo convinto a rilasciarci un’intervista. Ecco cosa ci ha rivelato della sua nuova creatura:

 
Ascolta l’intervista [audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2011/05/01-01-coltri.mp3|titles=Coltri_Salone_2011]


AUTORE: Riccardo Coltri

TITOLO: Goetia

EDITORE: Asengard edizioni

ISBN: 978-88-95313-28-3

PREZZO: 14,00 €

Goetia: Nell’Italia futura sono nati nuovi miti. Uno di questi parla di uno strano sciamanesimo sviluppatosi nel corso degli anni, dopo una guerra che ha ridotto i territori conosciuti in cumuli di macerie, quartieri in rovina e palazzi sventrati.
Delle entità vengono risvegliate nei villaggi di lamiere e rottami, tramite sacrifici di sangue e simboli tracciati sul terreno ma anche per mezzo di parole rinchiuse in vecchi dispositivi elettronici ancora funzionanti, come portatili ed ebook reader: i grimori del nuovo tempo. In ciò che rimane di una provincia si muove Cleffi, milite della Scuola del Mattino, giovane violento e con un lungo addestramento alle spalle. Per lui, abituato alle risse nei dormitori e ai combattimenti nelle arene, è giunto il momento di entrare nelle pattuglie. Con un casco e una pistola, Cleffi corre attraverso ciò che resta delle periferie a stanare rivoltosi, ma comincia a notare alcune scritte sui muri e strani vagabondi che, su vesti di fortuna, indossano pelli di bestie e amuleti in plastica e ossa.
E d’un tratto si ritrova a chiedersi perché, in quel mondo ormai morto, la goetia sia da alcuni considerata l’ultima soluzione rimasta.

Riccardo Coltri: Nasce nel 1973. Vive e lavora in provincia di Verona. In passato è stato redattore della rivista Inchiostro e ha contribuito alla creazione del portale FantasyMagazine. Ha pubblicato  la raccolta personale di racconti Cerchio Settimo (Ghost, 2001) e i romanzi Non c’è mondo (horror basato sulla leggenda di Romeo e Giulietta, Bonaccorso, 2001, finalista al Premio Internazionale Scrivere per amore 2002), Zeferina (fantasy ispirato ai miti e alle leggende del Mediterraneo e dell’arco alpino, 2007 – seconda edizione con testo rivisto e ampliato Asengard, 2009), La corsa selvatica (Edizioni XII, 2009).

Reportage dal Salone del Libro 2011

Bilancio molto positivo dopo questo salone, tante persone incontrate, interviste interessanti, volti nuovi e vecchie conoscenze… la stanchezza è molta ma la soddisfazione di più.

Troverete tutto da giovedi in avanti sul blog nella sezione Salone del Libro 2011

Ciao

 

 

Sopravvissuti a Matteo Cortini e Leonardo Moretti grazie ad Asterion Press e ad Asengard Edizioni

Come promesso iniziano la serie di post con qualche informazione su chi abbiamo intervistato a Lucca. Perchè farlo? Perchè ci va e perchè ci piace ricordare i bei momenti passati a Lucca (non ci facevate così nostalgici eh?). E per iniziare con il botto ecco a voi un bel post dedicato a quei pazzi di Sopravvissuti, Matteo Cortini e Leonardo Moretti, e a coloro (ancora più pazzi!!) che hanno pubblicato prima il gioco curato da loro (Sine Reqie, Asterion press) e poi il libro tratto da tale gioco (Sopravvissuti, Asengard edizioni). Ecco cosa è venuto fuori fra scambi di microni, passaggi di cappelli e tante risate.

Vi ricordiamo che è possibile riascoltare la puntata QUI cliccando su

Fantasy On Air n°11 “1° Giorno Live From Lucca” 29/10/10

Autori: Matteo Cortini e Leonardo Moretti

Titolo: Sopravvissuti

Editore: Asengard edizioni

Sopravvissuti: Il 6 Giugno 1944 è ricordato come il Giorno del Giudizio.
Il mondo era dilaniato dalla guerra, gli Alleati stavano sbarcando sulle coste della Normandia e le forze dell’Asse cercavano di contrastare la loro avanzata.
Fu allora che i Morti si risvegliarono.
In ogni nazione i cadaveri si rialzarono dai campi di battaglia, dalle fosse comuni e dagli ospedali, iniziando la loro feroce caccia al genere umano.
Sono passati dodici anni da quel giorno. Il mondo è ridotto a un cumulo di macerie e violenza, dove i Morti sono in costante ricerca di carne viva, mentre gli ultimi sopravvissuti sono ormai simili a bestie disperate e pericolose, disposti a tutto pur di vivere un giorno in più.
Questa è la storia di quattro di loro, in fuga attraverso le rovine di una Francia disabitata e silenziosa. Uomini e donne in cerca di cibo, acqua, un luogo sicuro dove poter dormire e di un ultimo, dannato, caricatore.

Autori: Matteo Cortini e Leonardo Moretti

Titolo: Sine Requie

Editore: Asterion Press

Sine Requie: Vincitore del “Best of show” a Lucca Comics and Games edizione 2003 come Miglior Gioco Italiano, presenta la particolarità di utilizzare itarocchi al posto dei dadi per la risoluzione delle azioni.

Una seconda edizione cartonata intitolata Sine Requie Anno XIII è stata pubblicata nel 2007 ad opera di Asterion Press e si è aggiudicata il“Best of show” come Migliore Gioco di Ruolo e il “GMM Award”, sempre come Miglior Gioco di Ruolo, nel 2008. Il primo modulo per Anno III, ovvero “Sanctum Imperium Anno XIII” si è aggiudicato il Side Award a Lucca Comics and Games 2008 come “Miglior profilo artistico”

Il gioco è ambientato in un 1957 alternativo, a tredici anni da quello che viene ricordato come “Il Giorno del Giudizio”: il 6 giugno 1944, giorno in cui la storia dell’umanità cambiò per sempre. Continua a leggere

Lucca Comics & Games puntata del 29/10/2010

Una volta sbarcati al Lucca Comics & Games, una parte della redazione di Fantasy on Air ha iniziato a mettere sotto torchio autori ed editori. Sotto le grinfie di Clo, Laura e Muscy (Fab doveva ancora arrivare) sono finiti per questa prima puntata:

Edoardo di Asengard edizioni

Massimo Bianchini di Asterion Press

Matteo Cortini e Leonardo Moretti (autori di Sopravvissuti)

Cecilia Randall

Francesca Angelinelli

Paolo Agaraff (uno e trino, ma in questo caso si è manifestato come Gabriele Falcioni)

Se volete riascoltare la puntata potete trovarla QUI cliccando su

Fantasy On Air n°11 “1° Giorno Live From Lucca” 29/10/10

Pronti, partenza, via!!! Primo giorno a Lucca

Eccoci ci siamo!! Fantasy on Air sbarca a Lucca e inizia a festeggiare il suo primo anno di vita. Per dare a Cesare ciò che è di Cesare, è giusto informarvi che la vostra amata trasmissione, nasce proprio qui e proprio un’anno fa. Qui è stata concepita da papà Muscy e mamma Clo, che al ritorno da Lucca Comics&Games 2009 decidono di telefonare a Laura per un ménage à trois, la quale ovviamente accetta entusiasta… il resto è storia!!!

In questi dodici mesi molte cose sono successe, molti amici sono arrivati e alcuni sono rimasti, uno fra tutti Fab che dopo una puntata come ospite è stato letteralmente fagocitato dallo staff !!!

Ora anche noi abbiamo fatto UNO!!! Quale miglior modo per iniziare i lunghissimi festeggiamenti (preparatevi perchè dureranno almeno un mese!!) se non trasmettere direttamente da Lucca? E visto che siamo dei megalomani, trasmetteremo ogni giorno, dal venerdì al lunedì.

Ascoltateci dalle 15.00 alle 16.30 (riusciremo a non sforare?) sempre su Improntadigitale.org, vi porteremo tanti, tantissimi ospiti!!!

Giusto per darvi un’idea: Cecilia Randall, Paolo Agaraff, Matteo Cortini, Leonardo Moretti, Francesca Angelinelli, Asengard edizioni e Asterion Press… ed è solo l’inizio!!

Asengard Edizioni

Ascolta l’intervista[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2010/Interviste Salone del Libro/05 Lun 02 Asengard.mp3|titles=Asengard]

Asengar Edizioni è una giovane casa editrice di Vicenza, fondata da Edoardo Valsesia nel maggio del 2006; è orientata prevalentemente alla pubblicazione di opere inedite italiane di narrativa fantasy e, più in generale, fantastica e horror. Fra gli autori pubblicati si possono trovare Luca Tarenzi, Salomon Troy Cassini, Francesco Falconi, Uberto Ceretoli, etc. Le collane proposte sono:  Elfheim, Helheim e la nuovissima Wyrd.

Elfheim: È il termine tedesco per Álfaheimr (o Álfheimr) ed indica il mondo degli Elfi. Nella cosmologia nordica è uno dei Nove Mondi, dove dimoravano gli Elfi. Sembra si trovasse in cielo, non lontano dall’Ásaheimr (mondo degli Æsir, divinità legate al cielo, alla sovranità e alla guerra, la cui capitale è Ásgarðr, altrimenti detta Asengard).
All’interno della collana Elfheim sono pubblicati i romanzi a tema fantasy/fantastico.

Helheim: Nella cosmologia norrena, uno dei Nove Mondi, posto nel punto più profondo dell’universo.
È il mondo di tutti i morti indegni di salire alla Valhöll (Walhalla), e vi regna la regina Hel, figlia del dio Loki, il cui volto era rappresentato per metà roseo e per metà livido.
All’interno della collana Helheim sono pubblicati i romanzi a tema horror/gotico.

Wyrd: Wyrd è il nome della nuova collana che conduce nella “periferia” dell’attuale panorama del fantastico alla ricerca di una narrativa diversa, cruda, onirica, insolita e bizzarra. La parola Wyrd è presente nelle culture norrena e inglese che, con il passare dei secoli, si è evoluta nel termine weird e ha acquisito il significato di strano, bizzarro, strambo. Si può trovare quindi in questa collana ciò che è New Weird ma anche tutti i lavori che abbiano una forte componente sperimentale nell’ambito della narrativa fantastica, originali e fuori dagli schemi.

Contatti: Asengard

asengard

Cecilia Randall “Hyperversum”

Autore: Cecilia Randall

Titolo saga: Hyperversum

Editore: Giunti.

Ascolta l’intervista[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2010/Interviste Salone del Libro/04 Dom 05 Randal.mp3|titles=Randal]

Hyperversum (Vol. I): Daniel ha una passione bruciante per un videogioco online, ”Hyperversum”, che trasporta la sua fantasia nella storia. Dentro la realtà virtuale ha imparato a essre un perfetto uomo del Medioevo e conosce tutte le astuzie per superare ogni livello di gioco. Una sera, Daniel gioca con alcuni amici, e mentre vivono tutti insieme la loro avventura virtuale nel Medioevo, vengono sorpresi da una tempesta che li tramortisce: i ragazzi si ritrovano così in Fiandra, nel bel mezzo della guerra che vede contrapposte Francia e Inghilterra. Si apre quindi per loro una nuova vita, nuove strade, un nuovo amore…

Hyperversum. Il Falco e il Leone (Vol. II): A due anni di distanza dal primo viaggio e dopo molti vani tentativi, Hyperversum trasporta nuovamente Ian e Daniel nel XIII secolo. Per riabbracciare l’amata Isabeau e vedere la nascita del suo primogenito, Ian si trova coinvolto nella ribellione dei baroni inglesi contro Giovanni Senza Terra. Daniel cerca di tornare nel suo tempo, ma rimane imprigionato suo malgrado nel 1215, tra le grinfie del nemico giurato di Ian: Geoffrey Martewall, barone di Dunchester.

Hyperversum. Il Cavaliere del Tempo (Vol. III): Sono passati tre anni dal momento in cui Ian e Daniel si sono salutati prendendo strade (e secoli) molto diversi tra loro. Di tanto in tanto, Daniel non può fare a meno di ritentare una partita con Hyperversum, nella speranza di incontrare nuovamente l’amico. Inaspettatamete, un giorno, riceve una misteriosa mail firmata Falco d’Argento, il soprannome con cui Ian è conosciuto nella sua vita medievale. Daniel è sconvolto: come è possibile? E’ ancora una volta il gioco che si intromette nelle loro vite? E’ realmente Ian, che ha trovato un nuovo varco nel tempo? O qualcuno si cela dietro le ali del Falco? E perché?

Cecilia Randall: Nata a Modena, dopo aver frequentato il liceo linguistico, si è laureata in lingue e letterature straniere presentando una tesi sul Romanticismo tedesco e le sue influenze sulla cultura italiana dell’800. Dopo la laurea ottiene un Master in Comunicazione e tecnologie dell’informazione presso l’Università di Bologna. Ha lavorato come grafico in un’azienda speciazlizzata in servizi per il web. In seguito lavora come grafico e web designer e occasionalmente come illustratrice. La sua avventura editoriale è iniziata nel dicembre 2006 con la pubblicazione del romanzo Hyperversum, con il quale si è aggiudicata nel 2007 il Premio Letterario Nazionale Insula Romana (XXX edizione) per la sezione “Narrativa edita ragazzi”. Nell’ottobre 2007 ha pubblicato il suo secondo romanzo, Hyperversum – Il falco e il leone. Ha partecipato alla stesura delle antologie L’ombra del duomo e Mutazioni insieme ad altri scrittori, utilizzando il suo vero nome. Nel 2009 ha invece dato alle stampe il racconto Angeli e Uomini, nell’antologia Sanctuary. Il 14 gennaio 2009 è uscito il terzo romanzo della trilogia di Hyperversum, intitolato Hyperversum – Il cavaliere del Tempo.

Contatti: Hyperversum

Randal

Francesco Falconi “Gothica – l’Angelo della Morte”

Autore: Francesco Falconi.

Titolo: Gothica – l’Angelo della Morte.

Editore: Verdenero, Edizioni ambiente.

Ascolta l’intervista[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2010/Interviste Salone del Libro/03 Sab 06 Falconi.mp3|titles=Falconi]

Chi è l’Angelo della Morte? Quali terribili segreti si celano dietro la sua comparsa a Gothica? In una megalopoli di un possibile futuro, dominata dai membri dello Scisma e dal clero della Chiesa, Frederick Volk, presidente di una multinazionale dell’industria genetica, sta portando avanti un programma di manipolazioni del DNA di piante, animali e uomini. Sulle attività della Mimesis Corporation si addensano molti sospetti, ma occorre trovare le prove dei suoi abomini. Muovendosi tra esperimenti di chimerismo e xenotrapianti, in una ragnatela di interessi che coinvolge anche chi dovrebbe esserne estraneo, Helena Wolff indaga sulle attività di Volk, fino all’ultimo, definitivo scontro.
A metà strada tra fantasy ed ecomafia, Gothica rappresenta una riuscita incursione in un territorio in cui la fantasia rappresenta un’inquietante anticipazione del nostro futuro.

Francesco Falconi: nasce a Grosseto il 26 giungo 1976, una piccola cittadina della Maremma toscana. Si è laureato nel 2002 in Ingegneria delle Telecomunicazioni a Siena, ma oggi risiede a Roma dove lavora. Nel 2006 ho esordito nel mondo editoriale con la saga fantasy Estasia (Danny Martine e la Corona Incantata, Il sigillo del triadema, Nemesi) edita da Armando Curcio Editore, un successo editoriale che ha venduto migliaia di copie, di cui sono stati pubblicati tre volumi. Successivamente, nel 2008, ha pubblicato  Prodigium con Asengard Editore, una nuova saga rivolta a un pubblico di giovani adulti. Con il racconto Anobium ha partecipato all’antologia Sanctuary edita Asengard che raccoglie brani firmati dagli scrittori fantasy italiani più noti. Nel 2010 ha pubblicato Gothica – l’Angelo della Morte, edito Edizioni Ambiente: un romanzo sociale per la collana Verdenero Romanzi, dove si trattano in chiave fantastica temi come gli OGM, la clonazione, il rapporto tra scienza e chiesa. A giugno pubblicherà con Reverdito editore Underdust – L’aurora delle Streghe. Partecipa assiduamente agli eventi fantasy, in libreria, nelle scuole e nelle manifestazioni dedicate al fantastico come Lucca Comics, Mantova Comics, Fantasio Festival, Torino, Romics e tante altre.

Contatti: Francesco Falconi.

Falconi

Luca Tarenzi “Il sentiero di legno e sangue”

Autore: Luca Tarenzi

Titolo: Il sentiero di legno e sangue

Editore: Asengard

Ascolta l’intervista[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2010/Interviste Salone del Libro/03 Sab 03 Tarenzi.mp3|titles=Tarenzi]

Il Sentiero di Legno e Sangue: Lungo una costa sabbiosa, in uno dei palazzi a forma di conchiglia, un costrutto prende gradatamente vita. Di legno e ingranaggi fatto, l’essere dovrà fare i conti da subito con dei mostruosi nemici e col cadavere del suo costruttore, di cui nulla ricorda. Ha solo una fastidiosa voce interna che parla alla sua mente e pretende di sapere cosa sia meglio che lui faccia. Ci sarà da fidarsi?Un po’ Pinocchio Overdrive, un po’ Ghost in the Shell, un po’ Alice nel Paese delle Meraviglie, Il Sentiero di Legno e Sangue promette un bel trip visionario nella terra dei sognatori.

Luca Tarenzi nato a Somma Lombardo  nel 1976, laureato in Storia delle Religioni all’Università Cattolica di Milano, è stato giornalista e redattore. Attualmente collabora con varie case editrici come traduttore, editor e consulente: tra le sue traduzioni figurano opere di Douglas Preston e Lincoln Child per Rizzoli, e di Jonathan Stroud e Nahoko Uehashi per Salani. Ha esordito come scrittore nel 2006 con il romanzo urban-fantasy Pentar(Alacran), ripubblicato nel 2008 con il titolo Pentar – Il patto degli dei. Sempre nel 2006 ha dato alle stampe il saggio-biografia a tema spirituale La sciamana del deserto (Lindau – L’ Età dell’ Acquario). Nel 2008 ha pubblicato Il libro dei peccati (Alacran), raccolta di racconti storici, fantasy e horror sul tema della colpa e della redenzione. Nel 2009 ha partecipato all’antologia Sanctuary (Asengard) con il racconto Saint Vicious e ha pubblicato Le due lune (Alacran), urban-fantasy ambientato a Milano.  Appassionato di occulto, cinema, telefilm e giochi di ruolo, prosegue tuttora i suoi studi di storia delle religioni e ha tenuto numerose conferenze in Lombardia e Piemonte. Alan D. Altieri lo ha definito “il geniale autore italiano che ha portato in primo piano la variazione di genere nel genere chiamata urban fantasy”. Vive ad Arona con la moglie Erica, veterinaria, in una casa piena di animali.

Contatti: Il sentiero di legno e sangue

Tarenzi

Luca Azzolini “Il fuoco della fenice”

Luca Azzolini - Il fuoco della fenice Autore: Luca Azzolini

Titolo: Il fuoco della fenice

Editore: La Corte

Ascolta l’intervista[audio:http://fantasyonair.improntadigitale.org/WP/wp-content/uploads/2010/Interviste Salone del Libro/02 Ven 10 Azzolini.mp3|titles=Azzolini]

In un remoto futuro, in cui il Sole – diventato così grande da riempire il Cielo – è adorato come un Dio e la Terra è ridotta ad uno sterile deserto, l’umanità è costretta a vivere in una grande megalopoli dove il divario tra le classi sociali è altissimo. In un collegio per orfani, nella parte più povera della città, è nascosta Twil, la ragazza dagli occhi rossi, che è tormentata da inspiegabili incubi, che non ricorda niente del suo passato e che non sa di essere la prescelta per un antico rito da cui dipendono le sorti dell’intero pianeta. Dentro la ragazza si cela infatti un potere enorme, immenso come quello del Sole che sovrasta la Terra; e Twil, durante le mille peripezie e attraverso l’aiuto del giovane Alcor, con il quale instaurerà una profonda amicizia, dovrà decidere in quale modo utilizzarlo.

Luca Azzolini: Nato a Ostiglia (Mantova) il 21 maggio 1983, si è laureato a Verona in Scienze dei Beni Culturali (2006) e in Storia dell’Arte (2009), entrambe le volte cum laude. Ha scritto il primo racconto a 18 anni, La Nuova Dimora, apparso nell’antologia Verba Market (2001). Collabora con la rivista Fantasy Magazine dal 2006. Curatore dell’antologia urban-fantasy Sanctuary (Asengard Editore), per la quale ha scritto anche i racconti L’inizio di ogni fine e La fine di ogni inizio. A febbraio 2009 ha dato alle stampe il primo romanzo: Il Fuoco della Fenice (La Corte Editore). Dal 2010 lavora come ghostwriter, collaboratore editoriale di Dreamfarm e come curatore della collana fantasy “Pegaso” della casa editrice Reverdito.

Contatti: Luca Azzolini, Il fuoco della fenice

AzzoliniAzzoini

Ascolta R.I.D.

Aprile: 2019
L M M G V S D
« Nov    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930